Blu come il manto della Vergine Maria

Duccio Di Buoninsegna Madonna con bambino

Duccio Di Buoninsegna "Madonna con bambino" (Maestà del Duomo di Massa Marittima, 1316 circa)

Giotto "Madonna di San Giorgio alla Costa"

Giotto "Madonna di San Giorgio alla Costa" (1295 circa)

Masaccio "Madonna Casini" (Madonna del solletico)

Masaccio "Madonna Casini (Madonna del solletico)", 1426-27

«Il manto della Vergine Maria è azzurro. Azzurro e sacro. Non è sempre stato così, ma a partire dal XIII secolo la Chiesa stabilì che nei quadri, negli affreschi, nei mosaici, nei vetri istoriati, nelle icone e sugli altari, il manto di Maria dovesse essere azzurro, per la precisione blu oltremare, il colore più raro e costoso nella tavolozza dei pittori medievali, creato a partire da un minerale più prezioso dell’oro. La cosa strana è che per undici secoli, prima che il culto della Vergine si imponesse, nella liturgia cristiana non si fa mai menzione del colore blu, e la scelta di evitarlo sembrerebbe intenzionale. Prima del XIII secolo, il manto della Vergine doveva essere raffigurato in rosso, il colore del sangue di Cristo».

Christopher Moore, Sacré Bleu

Annunci

Informazioni su sacrebleumoore

"Sacré Bleu" è il nuovo romanzo di Christopher Moore, in uscita a fine aprile.
Questa voce è stata pubblicata in Blu nell'arte, Sacré Bleu e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...